sabato 23 settembre 2017

Blogtour: Signore delle Ombre di Cassandra Clare - Kit, Livia e Ty



Buongiorno a tutti lettori, oggi sul blog sono molto felice di ospitare una tappa del blogtour per l'uscita di Signore delle Ombre, il secondo volume della trilogia 'The Dark Artificies' di Cassandra Clare.
Ci pensavo pochi giorni fa a come in meno di un anno io abbia conosciuto la storia degli Shadowhunters e ne sia diventata completamente dipendente. Ho letto prima The Mortal Instruments e poi in compagnia di altre blogger The Infernal Devices e ora, questa nuova ed entusiasmante trilogia. Nel frattempo, ho avuto anche l'incredibile emozione di incontrare Cassandra Clare. 
Signora della Mezzanotte è ambientato 5 anni dopo gli avvenimenti narrati in TMI, quindi dopo la Guerra Oscura e ha come protagonisti Emma Carstairs, Julian e Mark Blackthorn, anche se non mancano le comparse dei personaggi che abbiamo amato tanto: Jace e Clary, Jem e Tessa. 


Onore, senso del dovere, rispetto della parola data: questi sono i principi che guidano l’esistenza di ogni Shadowhunter. Oltre alla certezza che non esista un legame più sacro di quello che unisce due parabatai, compagni di battaglia destinati a combattere e a soffrire insieme. Un legame che mai e poi mai – questo dice la Legge – dovrà trasformarsi in amore. Emma Carstairs sa bene che il sentimento che la unisce al suo parabatai, Julian Blackthorn, è proibito e che proprio per questo potrebbe distruggere entrambi. Sa anche che, per non rischiare la loro vita, dovrebbe scappare il più lontano possibile da lui. Ma come può farlo, proprio ora che i Blackthorn sono minacciati da nemici provenienti da ogni dove? L’unica loro speranza sembra racchiusa nel “Volume Nero dei Morti”, un libro di incantesimi straordinariamente potente su cui tutti vogliono mettere le mani. Per questo, dopo aver stretto un patto con la Regina Seelie, Emma, la sua migliore amica Cristina, Mark e Julian Blackthorn partono alla ricerca del libro, affrontando mille insidie, imbattendosi in potenti nemici ben consapevoli che nulla è ciò che sembra e nessuna promessa è degna di fiducia. Nel frattempo, a Los Angeles, la tensione crescente tra Shadowhunter e Nascosti ha rafforzato la Coorte, la potente fazione interna al Consiglio strenua sostenitrice della Pace Fredda e disposta a tutto pur di impossessarsi dell’Istituto. Ben presto però un’altra, nuova minaccia si fa avanti, sotto le spoglie del Signore delle Ombre – il Re della Corte Unseelie -, che spedisce i propri guerrieri migliori sulle tracce dei Blackthorn e del libro. Con il pericolo ormai alle porte, Julian concepisce un piano rischioso che prevede la collaborazione con un personaggio imprevedibile. Ma per ottenere la vittoria finale sarà necessario pagare un prezzo che lui ed Emma non possono nemmeno immaginare, e che avrà ripercussioni su tutti coloro e tutto ciò che hanno di più caro al mondo.

La mia tappa è un approfondimento su tre personaggi secondari ma le cui azioni si snodano lungo quella principale: si tratta di Kit, Livia e Ty. 

Livia Blackthorn e Tiberius Nero Blackthorn (Ty) sono i gemelli nati nel 1997 da Andrew ed Eleanor Blackthorn,quarti di sette figli (Helen, Mark, Julian, Drusilla, Octavian) .
Facciamo la loro conoscenza già nell'ultimo volume di TMI 'Città del fuoco celeste' quando Sebastian Morgenstern, fratello di Clary, prende di mira l'istituto di Los Angeles, trasformando i suoi componenti in Ottenebrati, guerrieri oscuri plasmati dal sangue di Lilith, demone superiore.
Andrew, loro padre, viene trasformato in uno Shadowhunter Oscuro e Julian purtroppo è costretto a ucciderlo. Ty vivrà per questo motivo incolpando suo fratello della morte del genitore, sarà proprio sua sorella Liv a fargli capire come tutto sia stato necessario per la loro sopravvivenza.Ty avrà sempre terribili incubi, nonostante la presenza rassicurante di suo fratello maggiore,. 
In Signora della Mezzanotte, Livia e Ty hanno quindici anni e un rapporto quasi simbiotico, sono definiti a tratti complementari. Ty è un appassionato di animali (Emma parla a Cristina del suo interesse per scoiattoli e lucertole) e di racconti gialli. Tiene infatti sul comodino la raccolta delle avventure di Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle. Odia l'arancione e il viola. Ty ha una passione per la programmazione dei computer, ma non è una cima in matematica, al contrario di Liv che rappresenta l'altra faccia della medaglia.  Liv ha un carattere espansivo, ma è molto protettiva nei confronti di suo fratello perché, rispetto ad altri Shadowhunters, Ty ha un diverso modo di porsi nelle relazioni. Sembrerebbe che sia autistico, un disturbo che gli Shadowhunters non sembrano conoscere. 
Liv vorrebbe diventare la parabatai di Ty ma il gemello non ne trova la ragione visto che sono già fratelli.  


Kit è un giovane con la Vista, cioè in grado di vedere il mondo Invisibile, così come suo padre, John Rook che lavora al Mercato delle Ombre, vendendo informazioni. 
Biondo con gli occhi azzurri, ha quindici anni e non è a conoscenza di nessun dettaglio circa sua madre o altri componenti della sua famiglia. 
Non apprezza gli Shadowhunters,per lui portano solo guai, eppure alla fine di Signora della Mezzanotte sarà costretto ad avere a che fare con loro. 
Spinto da un moto di curiosità, stringerà un rapporto con i gemelli Blackthorn, a lui coetanei e il simbiotico duo diventerà un trio.
Riguardo il rapporto affettivo che si viene a creare tra i tre, in Signora della Mezzanotte non è ancora ben delineato. Secondo alcuni, tra Ty e Kit nascerà un rapporti di forte amicizia, come parabatai. Secondo altri, vi sarà un vero e proprio rapporto amoroso, lasciato immaginare dal primo incontro tra Ty e Kit che non avviene sotto i migliori auspici (il primo punta il coltello alla gola del secondo). Kit, in questo momento così adrenalinico, pensa che Ty sia bello. 
Dovremo aspettare Signore delle Ombre per sapere come si evolveranno le cose!


Spero che l'approfondimento vi sia piaciuto, quanti di voi hanno già letto Signore delle Ombre? 
Seguite le altre magnifiche tappe e mettete mi piace alla pagina facebook di Shadowhunters Italia.
Vi abbraccio. Cris


mercoledì 20 settembre 2017

WWW Wedsneday #17

Buon pomeriggio lettori e ben trovati sul blog, stavolta gioco facile. Ecco a voi la rubrica con le letture della settimana!


                         What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?



Sono molto incuriosita da questo libro, tutti coloro che l'hanno letto ne sono entusiasti e viene presentato come un retelling in chiave moderna di Orgoglio e Pregiudizio. Ora, ditemi, come potevo non appassionarmi? 

                   What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?



Ho amato questo libro, la protagonista mi ha conquistato come aveva già fatto prima di lei la meravigliosa attrice Gal Gadot. 
 La recensione è qui se volete conoscere il mio parere!


                      What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?



Devo sfoltire la pila di libri comprati e mai letti, specie se sono il secondo e il terzo volume di due serie che ho amato tanto!


Il 19 settembre (cioè ieri) è uscito Signore delle Ombre, il secondo volume della serie Shadowhunters The Dark Artificies di Cassandra Clare. Sto aspettando che entrambi bussino alla mia porta, cred che avranno la precedenza!


Voi? cosa state leggendo? 


                

Cover Reveal 'L'angelo Ribelle' di



Buongiorno a tutti lettori e bentrovati sul mio blog. Oggi, prima di postare per voi le letture della settimana ho in serbo insieme ad altre fantastiche blogger un bellissimo cover reveal. Si tratta de 'L'angelo Ribelle', un romanzo storico ambientato tra i domini inglesi d'Oriente e la bellissima Scozia in Occidente. 



Inghilterra, metà del XIX sec.
Shannon McLeod, dopo la stagione mondana londinese e un lungo periodo di lontananza, torna in Scozia per trascorrervi le vacanze e rivedere la famiglia del lato paterno.

Ancora adolescente, Shannon ha perso la madre ed è cresciuta presso i nonni materni a Londra, poiché suo padre, archeologo e studioso, compie spesso viaggi assai lunghi e avventurosi. Negli ultimi tempi, però, suo padre non manda notizie. Si sa soltanto che è disperso in India e sembra che a nessuno interessi la sua sorte.

Nell’avito castello di Dragonyr, Shannon ritrova l’atmosfera magica della sua infanzia, assieme alla zia Ethel, le cugine Scarron e Gwyneth, e in particolar modo il cugino Devon, giovane affascinante e scapestrato il cui corteggiamento, almeno all’inizio, la infastidisce. 

Durante la permanenza al castello, Shannon conosce Nicholas McDougall, figlio del pastore protestante, bellissimo e infelice, da cui si sente suo malgrado attratta. Tuttavia la famiglia esercita pressioni affinché sposi il cugino Devon, che nonostante i burrascosi trascorsi sembra deciso a cambiare per amor suo. Sedotta dal suo pericoloso fascino, Shannon accetta la proposta di matrimonio.

Uno sbaglio che le costerà assai caro.


Non vi sembra un libro davvero intrigante?


Dettagli sui libri

L’angelo ribelle, pubblicato in prima edizione nel 1997 da Editrice Nord nella collana “Romantica Nord”, è il romanzo più lungo che l’autrice abbia mai scritto finora, con una trama complessa e ricca di personaggi. Nel riproporlo in versione digitale, è stato diviso in due parti, distinte ma intrecciate: L’angelo ribelle: Le brume delle Highlands e L’angelo ribelle: Profumo d’Oriente. La prima parte si svolge negli splendidi scenari della Scozia e dell’Inghilterra, nel XIX secolo, durante il regno della regina Vittoria, quando l’Impero Britannico era al suo massimo splendore e i suoi domini sconfinati.

L'autrice

Alexandra J. Forrest è lo pseudonimo con cui Angela Pesce Fassio firma i suoi romance storici. Nata ad Asti, dove risiede tuttora, è un’autrice versatile, come dimostra la sua ormai lunga carriera e la varietà della sua produzione letteraria.
L’autrice coltiva altre passioni, oltre alla scrittura, fra cui ascoltare musica, dipingere, leggere e, quando le sue molteplici attività lo consentono, ama andare a cavallo e praticare yoga. Discipline che le permettono di coniugare ed equilibrare il mondo dell’immaginario col mondo materiale.
I suoi libri hanno riscosso successo e consensi dal pubblico e dalla critica in Italia e all’estero.

Dove acquistarlo

Disponibile in eBook dal 5 ottobre

Prenotabile su Amazon e nelle principali librerie online
al prezzo di lancio* di € 1,99 (anziché € 2,99)

* Dal 20 settembre al 4 ottobre 2017



martedì 19 settembre 2017

5 cose che...amo nei libri

Buongiorno lettori, com'è andato il vostro lunedì?  Traumatico come sempre?
Io invece sono partita carica dopo un bel weekend e dopo la recensione di Wonder Woman, torno con la rubrica delle 5 cose che...
Oggi vi parlo delle


5 cose che amo nei libri


1) World-building originale. Sebbene magari questo tipo di discorso valga di più per i fantasy, libri che leggo con maggiore frequenza, quando mi trovo davanti a un mondo originale, ben articolato, diverso dal solito e non necessariamente con scenari pseudo apocalittici è quasi automatico che amerò quel libro. 
Volete un esempio? The Winner's Curse e Il dominio del fuoco!


2) Una trama avvincente, piena di colpi di scena ed azione. Qui, qualcuno potrebbe accusarmi di aver barato, nel senso che spesso le trame sono dense di azioni ma non è necessariamente così. Per questo, quando il libro è lento e sostanzialmente non succede nulla, tendo a perderci interesse.

3)Ship, ship, ship! Non c'è molto da dire, ma un libro per me ha bisogno di una buona coppia. Non m'importa se sono migliori amici o innamorati, l'importante è che mi facciano emozionare con i loro sentimenti!



4) Personaggi secondari di spessore. Questo punto forse può sembrare strano ma secondo me se un autore riesce a dare una caratterizzazione solida anche a quei personaggi che restano sullo sfondo tanto da chiederti che futuro li aspetta, vuol dire che il romanzo ha funzionato e ti ha trasportato in un'altra realtà creando un legame con tutti i personaggi, non solo con i principali. 


5) Lieto fine. Ragazzi, accusatemi pure di essere banale, ma a me i finali tristi lasciano una sensazione di amarezza. Spero fino all'ultimo che possa accadere qualcosa di miracoloso e che tutto vada a finire per il verso giusto. Non dico che il lieto fine sia sempre la soluzione migliore, però se la storia mi piace tanto, ci resto male. 





Per oggi è tutto, un bacione! Fatemi sapere nei commenti quali sono le cose che voi amate nei libri!

lunedì 18 settembre 2017

Recensione: 'Wonder Woman' DCIcons #1

Buona sera a tutti lettori e scusate per l'orario terribile in cui faccio uscire questa recensione, purtroppo ho pochissimo tempo e quindi mi accontento di ogni minuto possibile per non lasciarvi soli.
Oggi recensisco per voi un libro, uscito di recente per la Fabbri Editore, Wonder Woman di Leigh Bardugo.
Wonder Woman racconta la storia della mitica eroina DC, di cui nelle sale cinematografiche in estate è uscito il film con la bellissima Gal Gadot. 
Questo libro fa parte della serie DC Icons: i principali supereroi DC diventano eroi su carta trasposti dai fumetti (e dai film) attraverso le penne di incredibili autori.
La serie DC Icons è composta così:

1. (DC Icons #1) Wonder Woman: Warbringer di Leigh Bardugo 
1. (DC Icons #2) Batman: Nightwalker di Marie Lu
3. (DC Icons #3) Superman di Matt De La Pena
4. (DC Icons #4) Catwoman di Sarah J. Maas


Diana, la futura Wonder Woman, è una giovane principessa amazzone che vive su un’isola completamente ignara di ciò che accade nel mondo. La sua vita però cambia completamente quando un giorno salva dalle onde una ragazza di nome Alia: tempeste e terremoti iniziano a scatenarsi sull’isola e una strana febbre si diffonde tra le sue abitanti, spingendo Diana a consultare l’Oracolo, che gli rivela che Alia è una Warbringer, ovvero una portatrice di guerra e odio. Ucciderla o purificarla: queste sono le uniche alternative per salvare il pianeta. E siccome tra le due ragazze è ormai nata un’amicizia, partiranno insieme per un lungo viaggio da New York alla Grecia, affrontando sfide difficili, nemici potenti e persino divinità antiche, nel tentativo di liberare Alia da questo terribile destino. E con lei il mondo intero.


L'idea di scrivere un libro su Wonder Woman poteva essere un'arma a doppio taglio: tra i fumetti e il bellissimo film, narrare una storia originale e che allo stesso tempo potesse colpire sia coloro che seguono la DC sia i vergini del fumetto si rivelava un'impresa difficile. La Bardugo ci è riuscita, intessendo gli elementi della mitologia greca con tratti moderni e spaccati della nostra realtà.
Il personaggio che ha creato è una ragazza caparbia, generosa, buona, forte e soprattutto umano perchè quella che conosciamo in queste pagine è la ragazza dietro l'eroina.
Diana ha diciassette anni, è figlia della Regina delle Amazzoni, Ippolita e vive a Themyscira, un'isola fuori dal mondo mortale regalato dalle dee più potenti come Atena, Afrodite ed Era alle loro guerriere più valorose cadute in battaglia. 
E' proprio questo che fa star male Diana: è una creatura di Themyscira, nata dall'argilla e non perita in battaglia come le altre Amazzoni. E' meno veloce, meno abile nel combattimento, è considerata da tutti non all'altezza di sua madre.

<< che cosa stai facendo?>> squittì Alia, cercando di non fissarla a bocca aperta. <<Perchè all'improvviso tutti sono diventati allergici ai vestiti?>>
<<Credevo volessimo farci una nuotata>> rispose Diana, slacciandosi i sandali per abbassarsi i pantaloni di pelle. 
<<Sei..se...>> balbettò Jason, spostando lo sguardo verso il cielo, le rocce, un punto imprecisato alle spalle di Diana . << Non hai niente sotto.>>
Diana aggrottò la fronte. <<Perché, Theo sì?>>
<<No.. voglio dire...>>
<<C'è qualcosa di sbagliato?>> chiese Diana, piazzandosi le mani sui fianchi quasi stesse per eseguire un balletto da cheerleader.
<<Assolutamente no>> si affrettò a rispondere Nim. <<Jason, Alia, chiudete il becco. Sono saltata giù da un aereo, sono stata posseduta da una dea bellicosa. Me la merito una gioia.>> 

Così, mentre corre per una gara che deciderà della sua gloria, Diana mette la pietà davanti a sè e decide di salvare una mortale che stava per annegare. Il suo nome è Alia e non è una semplice ragazza, è una Warbringer: una portatrice di guerra, discendente di Elena di Troia. 
Diana dovrebbe lasciarla morire per salvare il suo popolo e la sua casa ma decide di salvarla, conducendola alla sorgente che si trova nei pressi della tomba di Elena per purificarsi.
Facile intuire che non sarà un viaggio semplice: Alia non crede alle leggende, Diana dovrà adattarsi alla vita dei mortali e non poche saranno le minacce. C'è qualcuno che vuole Alia morta ed è pronta a rischiare il tutto per tutto. 
Diana è un personaggio estremamente positivo e l'ho amata follemente: sarcastica , pungente e con il guizzo e la grinta dell'eroina ma anche i personaggi secondari non sono stati da meno: Alia, Nim, Theo e Jason sono ragazzi che si dimostrano sin da subito ''diversi''. Una diversità che li rende unici, apprezzabili perchè in grado di cambiare la prospettiva con cui si guarda al mondo. La trama rispetta non solo il fatto che sono ragazzi giovani, che quindi tendono a fare scelte avventate, ma anche l'insicurezza dei primi amori, la paura di sentirsi etichettato, l'accettazione del proprio essere, l'amicizia.
Lo stile è scorrevole e anche se i primi capitoli sono lenti, il libro prosegue in un crescendo di emozioni, azione e passione. 

                                                   Verdetto: Assuefatto!